Un Kart per Amico

 

Il Karting Logistica Accademia Tecnica PRIVACY
Le attrezzature
 

Molti teams ufficiali godono delle stesse performances di una rispettabile scuderia di Formula Uno. La rimanente e grande maggioranza si barcamena nell'arrangiarsi e spesso ugualmente trionfa. Non mi azzardo nemmeno a determinare consigli e suggerimenti a chi partecipa ad alti livelli in questo campo; questo sito si limita ad offrire linee guida a coloro che dispongono di situazioni modeste per poter appassionatamente dedicarsi al karting. Si tratta ugualmente di considerare il tuo team un contesto ordinato di organizzazione e autonomia.

 

Il primo problema è il trasporto. Onerosa ma molto funzionale è la scelta di un bel furgone; più economico invece è optare per un carrello appendice di medie dimensioni. Tenere presente che quest'ultimo, secondo il Codice della Strada, è un prolungamento del bagagliaio dell'auto per cui non può essere allestito o modificato con scivoli o altri marchingegni che ne comprometterebbero la sicurezza. Esistono anche rimorchi più capienti, di maggior ingombro, ma su cui possono alloggiare anche più kart con tutta l'attrezzatura. In questo caso si tratta di veicoli burocraticamente autonomi, che prevedono libretto, bollo e assicurazione propri. In funzione quindi delle disponibilità economiche e dello spazio per la rimessa si opta per la soluzione migliore e soprattutto "più pratica". Tale soluzione non deve nascere da uno spirito da megalomane, come ad esempio avere la pretesa di gestire due o tre kart di scorta da portarsi a spasso ogni qualvolta si va a correre. La megalomania e l'indirizzarsi verso contesti esagerati porta poi ad indebolirsi (soprattutto economicamente) su altri fronti più necessari. Un pilota = un kart. Va bene disporre di qualche ricambio per ora, poi si vedrà.

La tua ... officina mobile, per quanto semplice, deve disporre del minimo indispensabile per sopperire alle esigenze ordinarie e anche agli imprevisti più comuni. Per quanto riguarda gli imprevisti tragici del tipo: rompere il motore o disfare il telaio ... beh, qui c'è poco da fare. Come detto sopra, la pretesa di avere a portata di mano motori e telai di scorta appartiene ad un contesto organizzativo che mira più in alto.

Prima di acquistare il set sottoponi il tuo kart ad un minuzioso controllo visivo, per valutare che cosa ti serve.

 

La cassetta degli attrezzi

L'indispensabile, purché di ottima qualità. Altrimenti andrai incontro a vane imprecazioni.

.
- Una cassetta porta-attrezzi spaziosa in metallo.
- Martello di gomma.
- Set di chiavi inglesi per le misure dei dadi che interessano. Meglio due chiavi per ogni misura.
- Set di chiavi a brugola per le misure che interessano. Meglio se con prolunga a snodo.
- Set di chiavi a bussola delle misure che interessano dotate di avvitatore a frizione. Evita avvitatori a batteria: ti lasciano "a piedi" dopo un'ora. Rammenta che non sei a casa a fare bricolage.
- Busta di fascette in plastica di media lunghezza e spessore.
- Nastro adesivo tipo elettrico medio-largo.
- Un paio di cacciaviti a croce di diverse misure e uno a taglio.
- Chiave con prolunga per svitare e serrare i cerchioni ai mozzi.
- Chiave per la candela.
- Chiave a brugola "robusta" con prolunga per registrare la carreggiata dei mozzi.
- Una tronchesa.
- Una pinza (o tenaglia).
- Una bomboletta di grasso per catena.
- Una bomboletta di VD40.
- Una pompetta manuale per sifonare la benzina dal serbatoio.

 

FERRAMENTA

- Una buona scorta di dadi autobloccanti delle varie misure che interessano.
- Una buona scorta di rondelle che interessano.
- Una buona scorta di spessori in gomma che interessano.
- Una buona scorta di bulloni delle misure medio-piccole che interessano.
- Qualche bullone di scorta di grande misura.
- Una buona scorta di molle delle varie misure che interessano.
.

COMPLEMENTI

- Un manometro di precisione per rilievo pressione gomme con scala da zero a 2 Bar. Non oltre, altrimenti la tolleranza di misura aumenta.
- Una tanica in metallo da 20 Litri. Serve per stoccare la benzina pura che ti serve per la giornata.
- Una tanica in plastica da 5 litri in cui preparerai la miscela per i rifornimenti.
- Un cilindro graduato da 100 ml in plastica per preparare la dose di olio.
- Una tanica media con bacinella per raccogliere i reflui e i gocciolamenti.
- Un imbuto con prolunga e retina filtrante per rifornimento benzina.
- Procurati il dispositivo per rabboccare e spurgare l'olio dei freni. Ne esistono in vendita, ma è semplice costruirsene uno su misura.
- Opzionale ma importante: un accumulatore di aria compressa portatile, dotato di pistola erogatrice. In molti kartodromi è disponibile l'aria compressa, ma gli attacchi non sono sempre a portata di mano.
- Una tanichetta di acqua distillata o demineralizzata.
- Un rotolo industriale di carta assorbente o meglio una miriade di stracci in tessuto (potrai riutilizzarli lavandoli).
- Circa 3 metri di cinghia da tapparella per avviare il motore sul carrellino da lavoro.
- Un bastone di legno a sezione quadrata lungo circa 1 metro e dal lato di 8 - 10 cm. Per sollevare le ruote posteriori in moto quando il kart è a terra.
- Pasta lavamani sempre disponibile.
- Un estintore a polvere da 5 Kg, previsto tra l'altro dal regolamento.
manometro di precisione scala max 5 bar

tanica in metallo con chiusura guarnita per la benzina

tanichetta benzina per rifornimento miscela

Procurati anche un carrellino per trasportare manualmente il kart nell'ambito del kartodromo e per operare con comodità.

RICAMBISTICA FUNZIONALE

- Una gamma  di misure di giglers di minimo per il carburatore.
- Una gamma  di misure di giglers di massimo per il carburatore.
- Un treno di cerchi di servizio e un treno di scorta. Devono essere di misura adatta alle dimensioni delle gomme da utilizzare.
- Un treno di gomme da pioggia già montate sui cerchi (occhio ai tipi di gomme ammessi !!! )
- Due candele di scorta del medesimo tipo consigliato dal produttore del motore.
- Un paio di cinghiette in gomma per la pompa dell'acqua (se il tuo motore è raffreddato a liquido).
- Due o tre metri di tubino in gomma adatto per il tuo circuito della benzina.
- Per quanto riguarda pignoni e corone per la trasmissione vedremo in seguito come valutarne il ricambio.
- Una catena di scorta.
- Qualche uniball (attento: sia destrorsi che sinistrorsi ! ). 
- Un set di pastiglie freni e una buona scorta di spessori per pastiglie.
 

Attrezzature essenziali e funzionali. Qualche ricambio di base. Acquista gli utensili che servono ed elimina dalla tua cassetta quelli che non servono.